"Le donne vanno servite per prime", risponderete voi. Corretto? In linea generale sì, ma non è sempre così. Come vi comportate in presenza di ospiti o di persone importanti? Ecco le linee guida da seguire.


Regola generale

La regola generale prevede che venga servita per prima, rigorosamente da destra, la donna “con più primavere” e poi si continua in senso orario. Successivamente si servono gli uomini, seguendo la stessa regola.


Festeggiamenti

Occorre dare sempre la precedenza alle persone festeggiate, a prescindere dal sesso.


Ospiti

In presenza di ospiti, essi vanno serviti per primi ma rispettando la regola generale. 

L’ordine diventa quindi:

  1. festeggiata
  2. festeggiato
  3. ospite donna
  4. donna “con più primavere”
  5. donne in senso orario
  6. donna organizzatrice ("padrona di casa")
  7. ospite uomo
  8. uomo più anziano
  9. uomini in senso orario
  10. uomo organizzatore ("padrone di casa")

Cerimonie ufficiali

In caso di cerimonie ufficiali le regole cambiano. Il clero e le persone autorevoli hanno la precedenza sulle donne (ma non sugli ospiti e sulle persone festeggiate). 

Il rigoroso cerimoniale di Stato impone un preciso ordine delle precedenze: Pontefice, Cardinali, Capi di Stato, Presidenti della Camera e del Senato, Presidente del Consiglio dei Ministri, Ministri, Ambasciatori, Segretari di Partito, Presidenti delle Regioni, Capo di Stato Maggiore della Difesa, Arcivescovi e Vescovi, Ambasciatori della Repubblica, Deputati del Parlamento italiano ed europeo, i Sindaci delle città, i Cavalieri del Lavoro, i Prefetti, i Capitani di grandi industrie, il Capo della Polizia, il Capo di Stato Maggiore delle diverse Armi.


Lascia un commento