Il primo viaggio degli HappyWiners comincia dalle colline parmensi, precisamente a Guardasone di Traversetolo, dove ci accoglie Alex Cerioli, proprietario della Società Agricola Oinoe.
Nonostante il nome Oinoe rimandi alla storia dell’antica Grecia e alla città nota per la produzione del vino, l’azienda è molto giovane e debutta nel panorama vitivinicolo italiano nel 2013 quando il Sig. Cerioli, allevatore e agricoltore nell’azienda di famiglia vicino Mantova, individua in questo territorio il luogo ideale per avviare il suo progetto vinicolo, rilevando l’azienda dalla precedente proprietà.

E’ subito rivoluzione ma con due obiettivi ben precisi: eleganza e rispetto della natura. 
Il primo rappresenta pienamente la voglia di emergere del proprietario. E’ evidente lo studio approfondito della comunicazione, del marketing e del packaging dei prodotti Oinoe. Salta subito all’occhio la particolarità delle bottiglie, di un elegante nero satinato e incartate singolarmente. Ben studiata è la scelta di associare un numero ad ogni vino, per renderlo più facilmente identificabile, soprattutto dagli stranieri. E’ per questo motivo che i vini bianchi avranno un numero pari, i rossi un numero dispari. Sotto il 10 troviamo i vini fermi, sopra il 10 i vini frizzanti.
Il secondo obiettivo è stato quello di produrre vini il più naturale possibile. L’azienda non è ancora biologica ma è continuamente impegnata nel ridurre al minimo l’utilizzo dei solfiti e di altri prodotti enologici. Dal 2018, sulle etichette Oinoe è indicata l’esatta quantità di solfiti presenti al momento dell’imbottigliamento che è mediamente molto inferiore ai limiti previsti per i vini biologici. Un altro vanto dell’azienda è il magazzino interrato a temperatura controllata grazie al quale si assicurano le perfette condizioni dei propri vini fino all’uscita dalla cantina.

La filosofia enologica della cantina è ben definita: realizzare prodotti semplici in linea con la tradizione dei vini di Parma, in cui si preservano al massimo i profumi delle uve qui più coltivate (Malvasia, Lambrusco Maestri). Eccezione importante è composta dai vini realizzati con il Metodo Classico su cui la proprietà crede fermamente (Barbera, Pinot bianco, Chardonnay).

Oinoe organizza inoltre numerosi eventi per cercare di avvicinare anche il pubblico giovane al mondo del vino. Il giovedì sera si organizzano aperitivi, dalla fine di maggio fino ai primi di settembre, con entrata libera e musica dal vivo.Il mercoledì sera invece, ogni 2 settimane, sulla terrazza si praticano lezioni di pilates e, a seguire, un buffet con prodotti del territorio a chilometro zero.